Vai a sottomenu e altri contenuti

I personaggi illustri

Mario Delitala (Orani 1887- Sassari 1990)
Figure tra le più rappresentative del panorama dell'arte del ‘900 in Sardegna, Mario Delitala, è stato pittore, decoratore, incisore e professore. Ha una prima formazione da autodidatta; frequentate le scuole primarie ad Orani, dove suo padre era medico condotto, continua i suoi studi a Sassari, e dove consegue il diploma di ragioniere. La sua lunghissima attività artistica inizia quando, nel 1907, si trasferisce a Milano e esordisce come pubblicitario. Ritornato nel 1911 ad Orani, realizza due opere per il Municipio e in seguito si trasferisce a Cagliari. Qui inizia a farsi conoscere come illustratore e nel 1912 ottiene la sua prima importante commissione, eseguendo insieme ad altri grandi artisti sardi la decorazione del Palazzo Civico. Spinto dalla necessità di perfezionare i suoi mezzi tecnici nel 1920 si trasferisce a Venezia, dove frequenta la Scuola Libera del Nudo e dell'Incisione. La svolta nell'attività artistica di Mario Delitala arriva nel 1924 quando, tornato in Sardegna, vince il concorso per la decorazione dell'Aula Consiliare del Municipio di Nuoro e realizzando la famosa Cacciata dell'arrendadore. Le sue tele celebrano i valori ''sacri'' della cultura isolana. In seguito ottiene l'incarico per la decorazione del Duomo di Lanusei (1925-27), dell'Aula Magna dell'Università di Sassari (1927-1931), della cattedrale di Alghero (1928-33), dell'Aula Magna del Liceo Classico Azuni di Sassari (1933). Dalla seconda metà degli anni Venti Delitala è ormai un artista affermato, in Sardegna è presente alle Esposizioni più significative, e nel contesto nazionale gode del prestigio necessario per essere invitato alle più importanti manifestazioni artistiche. Negli anni Trenta l'artista si impegna con crescente passione all'incisione, eseguendo numerose xilografie, litografie, acqueforti e acquetinte. Altra data importante è il 1934, anno in cui Delitala è chiamato ad Urbino per dirigere l'Istituto d'Arte, celebre istituzione orientata alla decorazione e alla illustrazione del Libro. Nel 1942 si trasferisce, per dirigervi i locali istituti d'Arte, a Perugia e poi a Pesaro. Alla fine della II Guerra Mondiale è preside dell'Istituto d'Arte a Sassari, sino al 1949. Con eguale incarico si trasferisce a Palermo sino al 1961; durante questo periodo realizza importanti opere pubbliche a Trapani, Caltagirone e Agrigento. Conclusa la lunga parentesi siciliana torna definitivamente a Sassari, dove, ormai settantenne, abbandona l'attività incisoria e si dedica per altri trent'anni alla pittura. Numerose sono le grandi decorazioni in edifici pubblici e luoghi di culto, visitabili in Sardegna. Mario Delitala (Orani 1887- Sassari 1990) Mario Delitala (Orani 1887- Sassari 1990)

Costantino Nivola (Orani 1911- Long Island 1988)
Sesto di dieci figli di un muratore, dopo le scuole elementari lavora come manovale insieme al padre e ai fratelli. Nel 1929 lascia Orani per seguire il pittore M. Delitala a Sassari. Nel ‘36 si diploma all'ISIA di Monza come grafico pubblicitario, diventando direttore artistico della Olivetti. In quegli anni conosce sua moglie Ruth e insieme sono costretti a fuggire negli Stati Uniti in seguito alle persecuzioni nazi-fasciste. In America si afferma come artista, inventando la tecnica del sand casting. A lui vengono affidate numerose opere pubbliche, che progetta e realizza donando allo spazio un valore civile e morale. www.museonivola.it www.facebook.com/costantino.nivola Costantino Nivola (Orani 1911- Long Island 1988 Costantino Nivola (Orani 1911- Long Island 1988

Salvatore Niffoi (Orani, 1950)
È stato insegnante di scuola media fino al 2006. Si è laureato in lettere a Roma nel 1976 con una tesi sulla poesia in sardo. Scrive il suo primo romanzo, Collodoro, nel 1997. Con i romanzi La leggenda di Redenta Tiria, La vedova scalza e Ritorno a Baraule, pubblicati da Adelphi di Milano, lo scrittore si afferma a livello nazionale: è proprio con La vedova scalza che nel 2006 vince il Premio Campiello. Salvatore Niffoi (Orani 1950) Salvatore Niffoi (Orani 1950)
L'elenco delle sue opere:
Collodoro, Edizioni Solinas, 1997
Il viaggio degli inganni,
Il Maestrale, 1999
Il postino di Piracherfa,
Il Maestrale, 2000
Cristolu,
Il Maestrale, 2001
La sesta ora,
Il Maestrale, 2003
La leggenda di Redenta Tiria,
Adelphi, 2005
La vedova scalza,
Adelphi, 2006
Ritorno a Baraule,
Adelphi, 2007
L'ultimo inverno,
Il Maestrale, 2007
Collodoro,
Adelphi, 2008
Il pane di Abele,
Adelphi, 2009
Il bastone dei miracoli,
Adelphi, 2010
Paraìnas - Detti e parole di Barbagia,
Adelphi, 2009
Il lago dei sogni,
Adelphi, 2011
I malfatati,
Il Maestrale, 2011

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto